cortazar bisessuale

Il bisessuale Julio Cortázar

Julio Cortázar era bisessuale e per questo motivo contrasse l’Aids e morì.

Oggi l’internet – Rivista Studio – pubblica un servizio su Harold Bloom, critico letterario di una certa rilevanza, professore emerito a Yale, solennità accademiche qui e là, otto decadi e un lustro in funzione della letteratura dalla quale ha cavato idee chiarissime e giudizio caustico.

Harold Bloom sembra Borges ma più ebreo, più conformista e meno cieco.

No, va beh.

Per dire che Bloom e Borges condividono affinità letterarie, sono quel lettore, quella letteratura (Shakespeare, Alighieri, Cervantes e i tedeschi e gli inglesi e i francesi e pochissime donne), quel classicismo, quel formalismo. Read more

racconti borges

Jorge Luis Borges!

Un giorno di marzo oppure di aprile mando una mail ad alcuni amici appassionati di letteratura latinoamericana e dico loro Vecchie spugne che ne dite di scegliere un macrotema buttare giù una domanda ciascuno rispondere alla domanda nostra rispondere alla domanda degli altri e parlarci addosso come non ci fosse un domani?

Con mia grande sorpresa dicono che va bene.

Il macrotema è Jorge Luis Borges e questa si chiama Intervista Circolare, puntata zero.

Grazie, in rigoroso ordine alfabetico cognomesco a: Sebastiano Iannizzotto, Luca Mignola, Alfredo Zucchi.

E un grazie speciale a Carolina Crespi, che arriva in ritardo, ma arriva (e che ci ha regalato una domanda super). Read more

racconti incesto

L’incestuoso Julio Cortázar

E insomma, anche la quinta stagione di Game of Thrones è terminata.

Dimenticata, ormai, vedasi i social network, dov’è stata cannibalizzata da qualcosa di particolarmente atteso.

Game of Thrones è quella serie televisiva un po’ fantasy e un po’ medievale che ha toccato vertici narrativi straordinari specialmente nella prima e nella seconda stagione.

Game of Thrones è quella serie televisiva dove, tra le altre robe, un fratello e una sorella consumano un rapporto incestuoso e restituiscono 3 figli e nemmanco uno con la coda di porcello, anzichennò, tutti piuttosto biondi e carucci e con buona pace di donna Ursula.

L’incesto, un macrotema in tutte le salse, da Edipo (dov’è stata cannibalizzata da qualcosa di particolarmente atteso) a Cortázar. Read more

racconti cortazar

Cinque racconti di Julio Cortázar

Oops… I did it again.

Dopo avere gerarchizzato arbitrariamente los cuentos di Jorge Luis Borges, non domo, ho messo le mani su cinque raccolte di racconti di Julio Florencio Cortázar Descotte e, per ogni libro, ho scelto un racconto, il mio preferito.

Il gioco ha subito alcuni accorgimenti (l’avrete notato miei amabili perdigiorno): non pescheremo dal mazzo – come la scorsa volta – ci dedicheremo a vomitare un coniglietto per ciascuno: un coniglietto per Bestiario un coniglietto per Le armi segrete un coniglietto per Tutti i fuochi il fuoco un coniglietto per Ottaedro un coniglietto per Tanto amore per Glenda.

Eccoli, i libri.

E se pensate di avere subodorato qualcosa, con la faccenda dei coniglietti, state subodorando male. Read more

che cos'è un racconto

Che cos’è un racconto?

Eravamo dalle parti di Facebook, ai limiti del decoro, quando è successa una roba stimolante*.

Si discuteva di racconti con gli amici del Cr@pula Club.

Discutere di racconti mi piace.

[Paolo Rónald Iglesias Montero, celeste come Juan Carlos Onetti e come Felisberto Hernández, una volta ha detto: Non porto rancore ma non dimentico.

Paolo Rónald Iglesias Montero si riferiva ai tifosi dell’Atalanta che dopo il suo passaggio alla Juventus l’avevano fischiato, criticato, probabilmente insultato ma tant’è, insomma, c’è di peggio. Read more

suicidio racconti

Cinque scrittori latinoamericani che si sono suicidati

Si avvicina il Natale, amici.

[paura, eh?]

E allora, dico: perché non parliamo dell’argomento natalizio per antonomasia: i suicidi?

Del resto, già al principio del diciassettesimo secolo John Donne scrisse il Biathanatos, una apologia del suicidio, azzardando la seguente: Cristo non morì crocifisso ma per una volontaria emissione dello spirito.

Quindi a Natale, secondo i johndonniani, celebriamo la nascita di un suicida.

Insomma, eccovi cinque scrittori lat lit morti suicìt. Read more

racconti Borges

Dieci racconti di Jorge Luis Borges

Secolo Corta torna con una faccia à la Ibrahimović e un articolo saturo d’insolenza (gaia e simulata).

Sentite qua: dieci racconti di Jorge Luis Borges.

Sottotitolo: Chi di tassonomie ferisce, ça va sans dire, di tassonomie perisce.

DISCLAIMER

Sono state prese in esame – dal mio gatto, Arturo Bandini, e dal sottoscritto – le quattro raccolte di racconti più celebri di JLB, in ordine di pubblicazione: Storia universale dell’infamia (1936), Finzioni (1944), L’Aleph (1949) e Il libro di sabbia (1975).

Non è una graduatoria, ci mancherebbe.

Distinguerne dieci è azzardo sufficiente. Read more

morte garcia marquez

Sono venuto al funerale del re [in memoria di Gabriel García Márquez]

[questo articolo dovrebbe uscire per Finzioni Magazine, ma c’è tanto cuore che qualcuno capirà, e poi la notte drammatizza tutto, anche la morte.]

José Arcadio Buendía fue el patriarca y creador de Macondo, se caracterizaba por ser extremadamente soñador y tendiente a actuar en respuesta inmediata a sus impulsos. Se casó con su prima Úrsula Iguarán y a pesar del miedo de tener un hijo con cola de cerdo por la cercanía familiar, tuvieron tres hijos: José Arcadio, el Coronel Aureliano Buendía y Amaranta, además de adoptar a Rebeca. Después de ciertos desvaríos que tuvo, se le amarró a un castaño y finalmente murió en Macondo.

Alla persona più importante della mia vita ho detto, qualche giorno fa, Prendi carta e penna e leggi Cent’anni di solitudine, se mi vuoi capire, vedrai.

Ho detto così.

Ha letto otto pagine e son passati otto giorni, c’è il segnalibro che non è nemmeno sudato.

Ho detto, Ma è normale, è normalissimo. Read more

Maria Luisa Bombal

María Luisa Bombal, enormísima mimosa

Eccoci, amiche cortázariane e amici cortázariani!

Dovete sapere che per la festa della donna mentre tutto il mondo era su Facebook a fare gli auguri alle mogli fidanzate mamme sorelle zie nonne come se importasse a qualcuno anziché a loro, mi sono regalato la lettura de L’ultima nebbia di María Luisa Bombal, misconosciuta scrittrice cilena che piaceva a Borges e Neruda. Read more

Montparnasse Cortazar

L’importanza degli accendini sulle tombe. Una storia vera

Dodici mesi fa, accendino in mano, uccellini che parevan gatti sugli alberi del cimitero di Montparnasse, Ville Lumière, immediate vicinanze dell’eterno riposo di Julio Cortázar e Carol Dunlop.

Epicuro, trecento anni prima di Cristo, diceva che la morte non esiste perché quando ci siamo noi non c’è la morte e quando c’è la morte non ci siamo noi.

Ecco, per dirla come Epicuro, Cortázar e io non esistiamo l’uno per l’altro perché tutto quello che abbiamo in comune è l’anno in cui lui è morto e io sono nato, 1984.

Tra febbraio e agosto corrono sei mesi, sicché, diciamolo pure: non c’è mai stato un mondo sensibile in cui ho coabitato, convissuto, coesistito con Julio Cortázar. Read more