lettore forte

DEFINIZIONE DI LETTORE FORTE

Le statistiche su quanto leggono gli italiani, immancabilmente, generano reazioni e commenti.
I dati Istat assurgono alla narrazione di cui abbiamo bisogno per rafforzare la sensazione di posizionamento socioculturale dell’insieme lettori.
Un gruppo che abbisogna di questa narrazione per criticarla – prima – e per mantenersi nella propria inesistente bolla – al netto della critica – generando un cortocircuito di senso da rivendicare, esattamente come una certa confidenza con le attività intellettuali di cui il medesimo gruppo si ritiene portatore sano. Read more

biathanatos
,

Biathanatos

Al principio del diciassettesimo secolo John Donne scrisse il Biathanatos, una apologia del suicidio corroborata da esempi piuttosto impegnativi e da ricercare direttamente nella Bibbia: Sansone e – giusto per toccarla piano – Gesù Cristo (la congettura di Donne è che Cristo non morì crocifisso ma per una volontaria emissione dello spirito). Read more

Propizio è avere ove recarsi

PROPIZIO È AVERE OVE RECARSI

Ascolto le parole di Emmanuel Carrère e le parole di Andrea Bajani e le parole dell’interprete che traduce le parole di Bajani a Carrère e le parole di Carrère a più o meno tutti e sono al teatro Franco Parenti di Milano e accanto a me c’è parecchia gente con un sacchettino Adelphi tra le scarpe. Dentro il sacchettino Adelphi c’è il nuovo libro di Carrère, Propizio è avere ove recarsi. Read more

Il cigno nero

Il cigno nero

Il cigno nero, Nassim Nicholas Taleb, Il Saggiatore, circa 350 pagine | Qualsiasi deviazione dal pensiero collettivo, soprattutto oggi, è preziosa. Ma non significa che “pensare contro” sia auspicabile sempre. Al contrario, l’individuo coattivamente alternativo, che palesa la propria mera e vuota alternatività come valore aggiunto, come fine, è proprio il parossismo della rinuncia al pensiero critico. Read more

Componibile 62

COMPONIBILE 62

Componibile 62 Julio Cortázar | Questa è la recensione di Componibile 62 scritta “a caldo” e pubblicata su Finzioni, nel 2015, appena dopo l’uscita del libro. La recensione è strettamente legata ai link proposti (il mio primo e ancora ultimo tentativo in tal senso), che paiono avere degli anchor text assurdi, quantomeno strani, e infatti lo sono, assurdi e strani. (Ma se hai letto il libro, o se lo leggerai, ecco, i link sono altrettante entrate oppure altrettante uscite di un libro che non finirai mai di leggere perché, banalmente, la fine non c’è) (e magari i link ti sembreranno meno assurdi) (non ci giurerei). Read more

Antonio Di Benedetto Zama

ANTONIO DI BENEDETTO | ZAMA

La faccenda comincia ad Ancona a bordo di una accaldatissima Yaris grigia in attesa di guadagnare lo stomaco della nave che ci caracollerà passaggio ponte fino a Igoumenitsa, agosto 2013. Il primo libro della vacanza ha qualcosa, un’emozione, e il primo racconto del primo libro della vacanza è una sorte di esponente.
Sensini è il primo racconto di Chiamate Telefoniche, raccolta di Roberto Bolaño, Adelphi, il libro che ha aperto un’estate particolarissima, tra un epilogo e una rincorsa, all’ombra del Pelio. Read more

racconti incesto

L’ISOLA A MEZZOGIORNO

Una lettrice del blog ha chiesto un approfondimento su L’isola a mezzogiorno, racconto di Julio Cortázar. E io sono stato ben felice di. Se hai una curiosità, una domanda, una richiesta a tema letteratura latinoamericana, a tema Borges, Cortázar, Bolaño, ma anche Onetti, Rulfo, Arlt, ma anche Asturias, Marquez, Parra, ma anche un vaglia, quello che ti pare, insomma: scrivimi a meregalli.andrea@gmail.com: rispondo sempre. Read more

L’INCREDIBILE E TRISTE STORIA DEL CANDIDO JULIO E DEL SUO NONNO INABISSATO

Si chiamava Luis Descotte Jourdan ed era il padre della madre di Julio Cortázar.

Lavorava per la Compañia Nacional del Muebles ed era il figlio del padrone, Marius Descotte, il bisnonno di Cortázar, decoratore e restauratore, stabilitosi a Buenos Aires alla fine del XIX secolo, per affari. Venivano dalla Francia, i Descotte, e facevano i soldi. Read more

Allo Google uscita

Allo Google. Negli store l’applicazione di messaggistica istantanea

Allo.

It’s me, Google.

C’era una volta la messaggistica istantanea nata, pensata e sviluppata per scambiare messaggi, e grazie tante.

Allo, l’applicazione di messaggistica istantanea di Google, esce oggi, 21 settembre 2016, negli store digitali con l’obiettivo manifesto di farsi veicolo ecumenico per le esigenze degli internauti. Conversare, consultare, acquistare, named it. Senza uscire da Allo e senza smettere di comunicare. (sul Play Store, al momento, è possibile registrarsi in attesa dell’imminente rilascio dell’applicazione). Read more

cortazar libri

75 libri gratis su Julio Cortázar

L’iniziativa è della Biblioteca Miguel de Cervantes Saavedra, biblioteca virtuale nata nel 1999 in seno a un progetto di digitalizzazione del patrimonio bibliografico, documentale e critico della letteratura in lingua spagnola. Questi signori, per farla molto breve, mettono a disposizione gratuitamente 75 testi di ermeneutica cortazariani in pdf. Proprio così: 75 libri (ma sarebbe più corretto parlare di brevi saggi) sulla letteratura di Julio Cortázar. (Alcuni (3) sono testi dello stesso Cortázar, anche già tradotti in Italia). Read more